La natura in Danimarca

Protezione della natura in Danimarca

Cultura ambientale danese In Danimarca esiste una seria cultura alla protezione e alla salvaguardia ambientale. Oltre ad essere insita nella popolazione, la coscienza ambientale danese è ottimamente rappresentata anche dalla carica istituzionale del Ministero dell’ambiente danese.
Una delle grosse campagne di monitoraggio ambientale in Danimarca è stata, e tuttora è, quella di registrare lo sviluppo della popolazione nel proprio ambiente naturale (per esempio monitarando la caccia e l’agricoltura).
Il ministero è responsabile della regolamentazione legislativa e educativa in materia di protezione della flora e della fauna danese. Diverse sono, per esempio, le leggi in materia di protezione sulle specie in via di estinzione, o di regolamentazione sulla importazione di specie come i rettili o le orchidee. E ancora, molto rigide sono le leggi circa le piante geneticamente modificate. Particolari leggi sono poi previste per la caccia.
A livello internazionale, il ministero lavora di concerto con le organizzazioni internazionali in relazione al monitoraggio delle balene e alla regolamentazione delle pratiche ad esse collegate, prima tra tutte la caccia alle balene. Numerose si presentano inoltre le aree protette, come parchi e riserve naturalistiche (in totale una percentuale di quasi il 22% del territorio) a garanzia della preziosa biodiversità danese.
La pianificazione ambientale danese è inoltre concentrata a garantire il controllo dell’inquinamento. Pensate che in Danimarca il consumo energetico negli ultimi ventanni è diminuito di ben oltre il 22%. Su tale risparmio energetico hanno influito, soprattutto, le ricerche sulle energie alternative ambientali e la determinazione di usare l’energia eolica come una delle fonti energetiche principali del paese. L’energia eolica in Danimarca conta oggi al 20% del fabisogno nazionale. Inoltre pensate, l’industria eolica danese è la maggiore al mondo, impiegando ben oltre 20.000 dipendenti nel suo settore.
Oggi, i progetti di protezione ambientale della Danimarca si stanno concentrando, in particolare, sulla risoluzione di problemi seri come lo scarico dei rifiuti chimici provenienti dalle coltivazioni agricole.
Infine, ricordiamo che la Danimarca ha aderito a diverse convenzioni internazionali sull'ambiente atte a garantire la conservazione e la protezione ambientale. Tra queste si citano in particolare la Convenzione di Ramsar (di cui è partecipe ricordiamo anche l’Italia), che si occupa delle zone paludose e umide a livello internazionale, e soprattutto della conservazione e protezione dell’habitat degli uccelli acquatici, la Convenzione UNESCO, la Convenzione di Berna (Convenzione per la conservazione della vita selvatica e dei suoi biotopi in Europa) e la Convenzione di Helsinki (Convenzione sulla protezione dell’ambiente marino nelle acque del Baltico).

Per informazioni di carattere specifico il Ministero dell’ambiente danese è contattabile ai seguenti indirizzi:

Ministero Ambiente Danimarca
Højbro Plads 4
Copenhagen K
Tel:  +4572546000 
http://www.mim.dk
Email:  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Frontlinien
Rentemestervej 8
2400 Copenhagen NV
Denmark
Tel.: + 45 70 12 02 11
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Ultimi articoli

Argomenti correlati

Articoli più letti

Voli economici per la Danimarca seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...